×
Home Prodotti Servizio clienti English Deutsch
Eau de parfum Scilla 50 ml Acqua degli Dei
  • Eau de Parfum Scilla 50 ml Acqua degli Dei

SCILLA 50 ml

Eau de Parfum

Un profumo magnetico, sensuale, ossessivo, come l’amore.

Un apice fresco e aromatico di bergamotto, agrumi e note mediterranee lascia spazio a un cuore profondo, fiorito e leggermente speziato sostenuto da note legnose, misteriose e vibranti.  Un risveglio dei sensi dal tocco noir. Un profumo carismatico, senza tempo.

Icona Acqua degli Dei Experiences sull’acquisto di ogni prodotto Acqua degli Dei, ricevi in omaggio il cofanetto delle esperienze offerte dai nostri partner.

NOTE DEL TERRITORIO

Descrizione prodotto

SCILLA, il potere dell’amore.

Nasce da una leggenda che si perde nella notte dei tempi. La leggenda di Scilla. In questa ampolla è custodito il profumo dell’amore. L’amore puro, totalizzante, che rapisce l’anima. Più forte della vita stessa. Ora è tuo. La tua pozione d’amore. Il tuo magnetico segreto di seduzione.

Si narra che Scilla fosse una bellissima ninfa dagli occhi azzurri. Abitava le coste calabresi in prossimità dello Stretto. Una sera, mentre faceva il bagno sulla spiaggia di Zancle, vide apparire dalle onde Glauco, Dio marino metà uomo e metà pesce. Terrorizzata dalla sua vista si rifugiò sulla vetta di un monte, ma Glauco, accecato d’amore per lei, non si diede per vinto e si recò dalla maga Circe chiedendole un filtro che potesse far innamorare la ninfa. Circe però, desiderando Glauco per sé e furiosa per il rifiuto del Dio, volle vendicarsi. Preparò una pozione malefica, si recò presso la spiaggia di Zancle, versò il filtro in mare e ritornò alla sua dimora.

Quando Scilla s’immerse in acqua per fare un bagno, vide crescere molte altre gambe di forma serpentina accanto alle sue. Specchiandosi nell’acqua si accorse anche di essersi completamente trasformata in un mostro enorme, con sei gran di teste di cane, con tre file di denti ognuna. Per l’orrore Scilla si gettò in mare e si nascose per sempre nella cavità di uno scoglio che la leggenda situa in Calabria, presso uno dei due lati dello Stretto di Messina, di fronte a Cariddi. Le navi che imboccavano lo stretto erano costrette a passare vicino ad uno dei due mostri. Nel canto XII dell’Odissea di Omero, si narra che lo stesso Ulisse affrontò Scilla perdendo i rematori migliori.

CONDIVIDI
SERVIZIO CLIENTI
SERVIZIO CLIENTI

Vuoi saperne di più su Acqua degli Dei? Hai necessità di maggiori informazioni? Contattaci.

FAQ
FAQ

Vuoi conoscere i tempi di spedizione? Hai dubbi sui metodi di pagamento? Consulta le domande frequenti.

SEGUI IL TUO ORDINE
SEGUI IL TUO ORDINE

Hai effettuto un ordine? Clicca, inserisci il tracking number ricevuto via email e scopri dove si trova.